Tagliatelle di Camerino al ragù di pesce

Tagliatelle di Camerino al ragù di pesce

Perché ho scelto le tagliatelle del La Pasta di Camerino? Perché sono buone, perché tengono benissimo la cottura e non si spezzano o sfaldano se per sbaglio le tiri fuori troppo tardi, perchè se pur trattasi di un prodotto industriale mantengono intatte le caratteristiche artigianali la consistenza ruvida è mai molliccia delle classiche  e tradizionali tagliatelle della nonna, e il sapore ve lo dimostrerà!!! 

Alla base: “…la scelta delle migliori materie prime, una produzione lenta e accurata come da tradizione, il rispetto del territorio e la conservazione dei suoi sapori più autentici”

Provare per credere.

INGREDIENTI per 4 persone:

1cipolla bianca

1 spicchio d’aglio

300 g di pesce bianco fresco (io avevo le gallinelle ma vanno benissimo anche i merluzzi, le triglie, i branzini, le orate o un mix a piacere di tipi diversi ecc ecc) delicato e privato delle interiora

150 g di calamari (in alternativa puoi usare le seppie)

150 g di gamberetti sgusciati e ben puliti

150 g di canocchie

300 g di tagliatelle di Camerino (io prediligo le pappardelle o le rustiche)

1 bottiglia di passata di pomodoro (meglio se rustica)

1/2 bicchiere di vino bianco

Sale e peperoncino

Prezzemolo fresco tritato (se piace)

PREPARAZIONE:

Dopo aver ben pulito tutti i pesci metti a soffriggere la cipolla e lo spicchio d’aglio in camicia in un fondo d’olio utilizzando una padella antiaderente molto capiente in modo da contenere poi tutta la pasta. 
Lascia appassire la cipolla per 10 minuti sfumando con del vino all’occorrenza poi togli lo spicchio d’aglio.

Aggiungi i calamari (o le seppie) al soffritto e fai andare per qualche minuto poi aggiungi il pesce bianco precedentemente desquamato e privato delle interiora (io per praticità elimino anche le teste che uso per preparare il brodo di pesce).

Uso il pesce bianco per il ragù perché ha un contenuto molto basso di grassi ed un contenuto medio alto di proteine, il sapore è eccellente a fronte di un apporto calorico molto contenuto, ha un sapore molto delicato ed è più digeribile.

Lascia cuocere per qualche minuto sempre sfumando con del vino bianco all’occorrenza e poi aggiungi le canocchie semplicemente private della testa e tagliate in pezzi.

Dopo pochi minuti è la volta dei gamberetti.

Aggiungi il pomodoro un pizzico di sale qualche pezzetto di peperoncino tritato (se piace) incoperchia e lascia cuocere per 15 minuti circa.

Togli dal ragù il pesce bianco, spinalo e reinserisci nel sugo la polpa ricavatane aggiustando di sale.

Cuoci le TAGLIATELLE DI CAMERINO in abbondante acqua salata, scolale al dente e ripassare per qualche minuto nella padella con il ragù. 

Cospargi le tagliatelle con una manciata di prezzemolo fresco tritato (se piace), porta in tavola direttamente la padella fumante e…
Tagliatelle al ragù di pesce

…E BUONA MANGIATA!!!

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...