Panettone Fai Da Te 

Dopo 15 tentativi e ben 8 diverse ricette usate ho trovato la combinazione migliore! Ecco quindi La Ricetta Migliore del Panettone fatto ricorosamente in casa!!!

Panettone
Il miglior consiglio che mi viene in mente dopo un mese di tentativi andati a male è di diffidare di chi ti dice che si può fare un panettone in poco tempo, purtroppo non avrai un gran risultato accorciando i tempi, ma non disperare perché la ricetta non sarà veloce ma è davvero FACILE!!!

INGREDIENTI (per uno stampo da 1 kg):

1) LIEVITINO:

80 gr di latte

Mezzo cucchiaio di miele

12 gr di lievito di birra fresco (mezzo panetto)

50 gr di farina 00

50 gr di farina manitoba

2)PRIMO IMPASTO:

125 gr di farina 00

125 gr di farina Manitoba

50 gr latte

1 uovo intero

2 tuorli

80 gr patata lessa e schiacciata

100 gr burro

100 gr zucchero

3) SECONDO IMPASTO:

100 gr farina 00

100 gr di farina Manitoba

Una bustina di vanillina

1 uovo intero

2 tuorli

60 gr di burro

60 gr zucchero

Scorza di un’arancia bio

150 gr uvetta (o di gocce di cioccolato)

Un pizzico di sale

PROCEDIMENTO: diviso in giorni ed ore:

1) Giorno 1 ORE 15:00

Panettone
Lievitino

Si inizia con il lievitino: fai sciogliere il mezzo panetto di lievito di birra in 80g di latte tiepido in cui aggiungi un cucchiaio di miele. Sciolto bene il miele aggiungi 50g di farina 00 setacciata e amalgama, poi i 50g di farina Manitoba setacciata e continua ad amalgamare bene.

Panettone
Lievitino dopo 5 ore

Lascia lievitare l’impatto coperto da pellicola dentro al forno spento con la luce accesa, per 5 ore.

2) Giorno 1 ORE 20:00:

Panettone
Primo impasto

Togli il lievitino dal forno e parti col PRIMO IMPASTO: ggiungi 125g di farina 00 setacciata e amalgama, poi continua aggiungendo 125g di farina manitoba setacciata e continua ad impastare. È ora del latte in cui ho schiacciato gli 80g di patata precedentemente lessata lasciata raffreddare.

Impasta e amalgama bene gli ingredienti prima di aggiungere le uova quindi parti dall’uovo intero e, solo quando sarà incorporato benissimo all’impasto, aggiungi i 2 tuorli, uno alla volta.

Panettone
Primo imp dopo 12 ore

È la volta dello zucchero che devi aggiungere poco per volta e solo quando hai incorporato bene lo zucchero unisci i 100g di burro a temperatura ambiente.

Quando l’impatto sarà bello liscio e uniforme Coprilo con la pellicola trasparente e mettilo a lievitare tutta la notte dentro al forno spento.

3) Giorno 2 ORE 9:00

Panettone
Secondo impasto

SECONDO IMPASTO: Aggiungi all’impatto lievitato 100g di farina 00 e impasta, poi 100g di farina Manitoba e la bustina di vanillina e continua ad impastare.

Unisci l’uovo intero e, solo quando sarà ben incorporato all’impasto, procedi con i 2 tuorli, sempre uno alla volta,

Aggiungi un pizzico di sale e 60g di zucchero poco alla volta impasta bene e poi aggiungi i 60g di burro a temperatura ambiente e continua ad impastare per almeno 10 minuti.

Aggiungi la scorza di arancia grattugiata e 150g di uvetta infarinata (o 150 g di gocce di cioccolata) e impasta il tutto velocemente.

Dai una forma sferica all’impasto aiutandoti con la farina sulla spianatoia e mettilo all’interno dello stampo usa e getta da panettone da 1kg.

Lascia lievitare dentro il forno portato alla temperatura di 50° e poi spento, fino a che la cupola non raggiunge il bordo dello stampo. (ci vorranno circa 3 ore, ma controlla comunque che non strabordi troppo).

Panettone
Secondo imp dopo 4 ore

Quando l’impasto sarà a filo dello stampo, tiralo fuori per 10-15 minuti in modo che sulla superficie si formi una specie di pellicola più asciutta, dopodiché incidi a croce la sommità e metti nelle fessure che hai creato dei pezzettini di burro.

Rimetti a lievitare per un paio d’ore.

4) Giorno 2 ORE 12:00

Panettone
Panettone a metà cottura

Scaldare il forno a 180gradi statico e infornare nella parte bassa del forno, aggiungendo un pentolino con dell’acqua. Dopo 15 minuti abbassa il forno a 160° e continua la cottura per 45/50 minuti. Dopo mezz’ora se vedi che la superficie si scurisce troppo coprila con un foglio di carta stagnola e prosegui la cottura.

Panettone
Panettone a fine cottura

Con la prova dello stecchino saprai quando il tuo Panettone fatto in casa è pronto per essere sfornato, quindi lascialo a raffreddare a testa in giù infilzando il panettone con 4 stecchi da spiedini e posizionandolo capovolto tra 2 sedie  e…

…E BUONA MANGIATA!!!

Se vuoi rifinire la superficie prima di cuocere spennella con burro fuso in cui avrai sciolto dello zucchero!


Advertisements

5 Comments Add yours

  1. giovanna ha detto:

    La prima volta che leggo della patata messa nel panettone, davvero strano, io l’ho fatto per la prima volta quest’anno, buonissimo di sapore, soltanto non aveva l’alveolatura come quelli comprati.

    Liked by 1 persona

    1. guido marsili ha detto:

      Sinceramente ero molto scettica quando ho visto la ricetta con la patata, ma il risultato è stato il migliore su 15 diverse ricette provate…

      Liked by 1 persona

      1. giovanna ha detto:

        Sarebbe da provare, solo adesso dopo le feste non è il caso, a farlo solo per me finisce che prendo 10 kg

        Liked by 1 persona

      2. guido marsili ha detto:

        Io sto ancora provando a far venire un bel pandoro, ma mi sa che hai ragione te, meglio rimandare al prossimo anno sennò tra un po’ scoppio 😂😂😂

        Liked by 1 persona

      3. giovanna ha detto:

        Lasciamo passare un pò di tempo magari poi ci eserciteremo per la colomba.

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...